8cd3a4b2-25cd-48f8-b942-87967f0aa0cc

Matteo Bagnoli sulla SS 439: “L’appello dei sindaci non rimanga inascoltato”

Matteo Bagnoli, candidato di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, interviene sulla SS 439 Sarzanese-Valdera. “L’appello dei sindaci non rimanga inascoltato. L’adeguamento infrastrutturale è una priorità per sviluppo territorio. Tra i miei primi atti impegnerò il Consiglio a sollecitare la Giunta regionale e Anas a prendere immediati provvedimenti.”

“Colmare il deficit infrastrutturale dovuto a collegamenti obsoleti e a servizi di mobilità inadeguati è un obbligo oltre che un dovere di ogni buona amministrazione. Bene hanno fatto i sindaci della Valdicecina a richiamare l’attenzione della Regione Toscana e di Anas sulle condizioni della Statale 439 Sarzanese-Valdera. Raccolgo l’invito e rilancio. Tra i miei primi atti impegnerò il Consiglio a sollecitare la Giunta regionale e Anas a prendere immediati provvedimenti”. Lo ha detto Matteo Bagnoli candidato in Consiglio regionale per Fratelli d’Italia raccogliendo l’appello fatto dal Sindaco di Pomarance Ilaria Bacci e dagli altri sindaci.

“Un impegno – ha aggiunto Bagnoli – che dovrà riguardare la messa in sicurezza della Sr 439 e SR439 DIR sull’asse Val di Cecina-Pisa per migliorare il collegamento con l’aeroporto di Pisa e il porto di Livorno; il miglioramento della SR439 in direzione Colline Metallifere e costa tirrenica. Ammodernamento e completamento della SRT 68 tra Colle di Val d’Elsa e Volterra per migliorare l’asse Firenze/Siena, oltre al potenziamento del trasporto pubblico locale su gomma nelle aree della Valdera e della Val di Cecina garantendo collegamenti minimi con la ferrovia a Cecina e a Pontedera. Infine la realizzazione della nuova Bientinese per il superamento delle storiche e strutturali difficoltà della Sp 3 Bientina-Altopascio”.

Pontedera, 29 agosto 2020

Allaccio Gas - La Fila Peccioli

Matteo Bagnoli denuncia la mancanza della rete gas per le aziende della Fila di Peccioli

Sopralluogo di Matteo Bagnoli candidato in Consiglio regionale per Fratelli d’Italia a Peccioli.

ZONA INDUSTRIALE LA FILA A PECCIOLI, ALLE AZIENDE MANCA L’ALLACCIO ALLA RETE DEL GAS

“Una vergogna, se il Comune non può intervenire, lo faccia al più presto la Regione Toscana con fondi strutturali per il sostegno alle circa 60 aziende di questo distretto che danno lavoro a 500 persone. Nella zona industriale della Fila, nel Comune di Peccioli, ci sono una sessantina di aziende, alcune a conduzione familiare, altre ben strutturate che danno lavoro a circa 500 persone. Una zona in cui gli imprenditori si sono rimboccati le maniche nonostante la crisi ma purtroppo questi imprenditori vivono da tempo una grande mancanza: non hanno l’allaccio alla rete del gas. Un problema grave perché per molte di loro finalizzato alla produzione. Se il comune non può risolvere questo annoso problema, intervenga la regione con fondi strutturali a sostegno delle imprese. Anche questi sarebbero grandi segnali di attenzione per il nostro tessuto produttivo che è un’eccellenza toscana”.

Pontedera, 27 agosto 2020

Bagnoli-Cicala

Matteo Bagnoli e Benedetta Cicala inaugurano il Comitato Elettorale

Inaugurata da Matteo Bagnoli e Benedetta Cicala la sede del Comitato elettorale di Pontedera per le elezioni regionali del 20 e 21 settembre.

Tra i temi una sanità diffusa sui territori, salvaguardia e tutela dell’indotto Piaggio, istituzionalizzazione del distretto conciario del cuoio. Ma anche un piano per le infrastrutture della Valdera e della Valdicecina e semplificazione burocratica per le aziende agricole. Infine, realizzazione di un assessorato regionale per le disabilità.

Difendere una sanità diffusa da Volterra a Pontedera, da San Miniato a Pisa mantenendo e potenziando le specialistiche di base esistenti e le punte di eccellenza di cui dispongono. E ancora salvaguardia e tutela dell’indotto Piaggio, istituzionalizzazione del distretto conciario, culla del made in Italy con le sue 500 aziende e i suoi 6000 lavoratori. Ma anche un piano regionale per la semplificazione burocratica nelle aziende agricole e l’eliminazione dei ritardi nella gestione del Piano di sviluppo rurale. E poi l’attenzione alle famiglie e ai più deboli con l’istituzione dell’assessorato regionale alle disabilità e un piano delle infrastrutture per la Valdera e la Valdicecina per colmare il deficit infrastrutturale dovuto a collegamenti obsoleti e a servizi di mobilità inadeguati. E’ stato inaugurato a Pontedera in piazza Martiri della Libertà il Comitato elettorale di Fratelli d’Italia di Matteo Bagnoli candidato alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre che ha lanciato il suo programma “Toscana Riparti”.

Insieme a Bagnoli, Benedetta Cicala consigliere comunale a Santa Croce sull’Arno, membro fondatore del Dipartimento regionale equità sociale e disabilità di Fratelli d’Italia e candidata in Consiglio regionale. “Il Comitato elettorale sarà un punto di ascolto per tutti quei cittadini che credono che la Toscana possa meritare quel cambiamento di visione che auspichiamo da tempo. Rimetteremo al centro delle politiche regionali la provincia di Pisa – ha detto Matteo Bagnoli – da troppo ormai mortificata dalle politiche accentratrici della sinistra che l’ha privata di servizi essenziali partendo dalla sanità e dalle infrastrutture. La Toscana ha bisogno di ripartire proprio dai suoi territori più marginali ma che costituiscono la vera ricchezza per un nuovo sviluppo socio economico dopo la fase drammatica che il Paese ha vissuto e sta vivendo”. “I cittadini con disabilità – ha concluso Benedetta Cicala – hanno diritto di vivere una vita dignitosa e di avere un’amministrazione regionale che dia loro gli strumenti per superare qualsiasi tipo di difficoltà. Peraltro la creazione delle maxi Asl ha tagliato servizi alle periferie. Non è ammissibile che nel comprensorio del cuoio non ci sia un punto di primo soccorso”.

Pontedera, 23 agosto 2020

Bagnoli parco dei salici

Matteo Bagnoli a proposito della discarica La Grillaia: la Regione intervenga

Intervento di Matteo Bagnoli, candidato in Consiglio regionale per Fratelli d’Italia, a proposito della Discarica La Grillaia.

“Le ruspe sono al lavoro, un atto di arroganza incredibile. Dove sono adesso i consiglieri regionali del centro sinistra che in questi mesi si sono fatti belli manifestando al fianco dei cittadini? Hanno già messo la testa sotto la sabbia e faranno finta di niente?”

E ancora:

“Apprendiamo dalla stampa che le ruspe sono già al lavoro per realizzare le vasche per l’amianto nella discarica de La Grillaia. Si tratta di un atto di arroganza di fronte al quale occorre che la Regione Toscana prenda una posizione netta”. A sottolinearlo Matteo Bagnoli, candidato in Consiglio regionale per Fratelli d’Italia alle elezioni del 20 e 21 settembre. “Non è possibile, infatti, che la mozione di Fratelli d’Italia votata all’unanimità e che impegnava la regione a rivedere l’autorizzazione al progetto, venga disattesa in modo così evidente. Dove sono adesso i consiglieri regionali del centro sinistra che in questi mesi si sono fatti belli manifestando al fianco dei cittadini? Hanno già messo la testa sotto la sabbia e faranno finta di niente? Noi torniamo a gran voce a chiedere un intervento urgente e indifferibile. Meno discariche in Valdera e una maggiore valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche e turistiche. La Regione riveda l’autorizzazione al progetto e convochi il gestore e i comuni interessati per fissare le modalità per una corretta gestione del post mortem della discarica per la chiusura definitiva del sito”.

Pontedera, 20 agosto 2020